FAQ

Albi e Ruoli

Pur essendo residente nella Provincia di Avellino vivo fuori; vorrei sapere, quando si terranno i prossimi esami per Agenti di affari in mediazione? Quanto tempo prima sarò informato della data precisa?

Gli esami per “Aspiranti Agenti di affari in mediazione”, di norma, si tengono in due sessioni (la prima a          maggio/giugno mentre la seconda a novembre/dicembre); l’ammissione agli esami, con Raccomandata A/R, é inviata circa quindici giorni prima.

E’ possibile trasmettere la Polizza di Assicurazione e i Formulari dopo la presentazione della SCIA (Segnalazione certificata di inizio attività)?

 

La polizza assicurativa deve essere sempre allegata alla SCIA (art. 3 co. 5/bis legge 39/89), mentre i Formulari possono essere trasmessi anche successivamente ma, comunque, sempre prima  del loro utilizzo (art. 5 co. 4 Legge 39/89).

Quali sono i requisiti per poter iniziare l’attività di agente di commercio?

I requisiti sono indicati nel Modello SCIA Agenti di Commercio, in sintesi:

  • Assolvimento obbligo scolastico unitamente a:
  1. aver frequentato il corso di qualificazione professionale, riconosciuto dalle Regioni;
  2. pratica commerciale di almeno 24 mesi negli ultimi 5 anni precedenti l’inizio attività quale titolare, amministratore, collaboratore o dipendente (1^ o 2^ livello contratto       Commercio,  6^ o 7^ livello contratto Industria , con qualifica di addetto alle vendite e con regolare iscrizione alla gestione commercianti INPS;
  • titolo di studio abilitante indicato nel Modello “Ag.Comm.3Titoli  Studio Abilitanti”.
Si può presentare il Mandato di Rappresentanza dopo la presentazione della SCIA.

No, poiché la SCIA è una Segnalazione Certificata di Inizio Attività, è necessario possedere tutti i requisiti all’atto della presentazione della richiesta, quindi essere in possesso anche del Mandato.

Bando Voucher Digitali I4.0 2020

Sono finanziabili le spese per le campagne marketing tramite strumenti Google e Facebook?

Si, ma in sede di rendicontazione del progetto dovrà essere prodotto report analitico della campagna realizzata con idoneo giustificativo di spesa del “big player” con annesso tracciamento del pagamento direttamente riconducibile all’azienda beneficiaria del voucher. Inoltre, all’interno della stessa proposta progettuale, dovrà essere presente un’attività di consulenza direttamente riconducibile all’attività di digital marketing prevista.

Accederanno alla misura i 20 migliori progetti, non i primi 20 ritenuti congrui secondo l'ordine cronologico. È corretto?

No, come previsto dall’art. 11 del bando è prevista una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda. Non saranno ammessi i progetti migliori perchè non sarà attribuito un punteggio ad un progetto, ma l’ammissione è legata alla congruenza dell’intervento proposto rispetto agli obiettivi del bando, all’impresa richiedente e ai fornitori previsti. Non può essere in ogni caso considerato un Click Day perché l’Ente incrementerà le risorse in funzione delle domande ammissibili.

Tra i vari dispositivi hardware è ammesso l’inserimento di “totem” digitali che servono nel punto vendita per migliorare l'esperienza dei clienti?

Si, rientra tra le Soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa di cui alla lett. k) dell’elenco 1.

Cosa si intende esattamente per e-commerce innovativo?

Un sistema di e-commerce è un piattaforma che permette di effettuare una transazione per la commercializzazione di beni e servizi tra produttore e consumatore attraverso la rete internet. Il termine innovativo si riferisce alla sua capacità di non limitarsi a permettere la transazione attraverso l’implementazione di un sistema di pagamento online, ma di prevedere una serie di applicazioni che migliorino l’user experience dell’utente e ne integri le funzioni anche attraverso elementi offline (es. touch screen fisici, sistemi di realtà aumentata, sistemi di crm avanzati, bot, sistemi di gamification, ecc.).

Un fornitore può essere un soggetto che non possiede Partita IVA ma ha lavorato con contratti e collaborazioni occasionali negli ultimi 3 anni nel settore specifico?

No, il fornitore deve essere titolare di partita IVA e possedere il requisito degli ulteriori fornitori di cui alla scheda di sintesi in calce al bando lett. a).

Cosa si intende per geolocalizzazione? Può essere intesa come la registrazione su Google Maps con relativa scheda “Google My Business”?

La geolocalizzazione è il processo tramite il quale è possibile mettere in relazione una certa informazione con un punto specifico della superficie terrestre, individuato tramite metodi di localizzazione (quindi il reperimento delle coordinate latitudinali e longitudinali) di un apparato elettronico, sfruttandone le caratteristiche fisiche o ricevendo informazioni dettagliate dallo strumento stesso. Nello specifico il concetto di geolocalizzazione enfatizza l’aspetto dinamico, riferendosi ad informazioni che possono essere aggiornate di frequente come la posizione e la velocità.

La registrazione su Google Maps con la relativa scheda “Google My Business” è un sistema che permette alle imprese di essere localizzate attraverso i sistemi google, ma non rientra in un progetto innovativo, trattasi bensì di attività ordinaria relativa alla presenza online dell’impresa.